venerdì - 24 Maggio - 2024
HomeVangelo e ParaboleQuale di questi versetti descrive meglio la tua relazione con Gesù?

Quale di questi versetti descrive meglio la tua relazione con Gesù?

Di recente mi è stato chiesto di parlare di Gesù e sono stato tentato di fare qualcosa di teorico, come una lezione di catechismo. Ovviamente non ci sarebbe stato niente di sbagliato, anche se forse era un po ‘noioso.

Mentre ci pensavo, tuttavia, ricordai l’impressione che avevo avuto leggendo il libro degli Atti degli Apostoli nelle ultime settimane. Quando gli apostoli predicavano  Gesù, non condividevano una teoria, ma come testimoni di ciò che avevano visto.

Raccontavano ciò che avevano visto e sentito, e quella era la loro testimonianza. Quindi mi sono posto la domanda: cosa so di Gesù? Cosa ho visto e sentito di Lui? Cosa ci unisce e come definirei il mio rapporto con Lui?

Non ho cercato la risposta in teoria, né nei libri di teologia. L’ho cercata nella mia vita, nei momenti in cui avevo vissuto Gesù più da vicino. Voglio condividere con voi quello che ho trovato, e forse incoraggiarvi a completare, dalla vostra esperienza, quel Gesù che abbiamo conosciuto nella nostra vita.

Ovviamente Gesù è sempre lo stesso, ce n’è uno solo, ma quando ci accompagna in momenti diversi della vita, conosciamo diverse sfaccettature di lui e arricchiamo la nostra relazione. Voglio presentarvi il Gesù che ho conosciuto in questi anni:

Ho incontrato un Gesù…

1. Un Gesù che mi ha chiamato amico

Incredibile ma vero. Mi ha detto che ero importante per Lui. Che si prende cura di me, che posso sempre cercarlo e che non ha mai lasciato o smesso di amarmi. Mi ha fatto sperimentare quanto sia bello stare con persone che mi amano per quello che sono , non importa cosa faccio o non faccio.

Mi ha detto: «Siete miei amici…vi ho chiamati amici, perché tutto quello che ho sentito dal Padre mio ve l’ho fatto conoscere. Non hai scelto me, ma io ho scelto te ». (Gv 15: 14-16)

2. Un Gesù che mi ha detto che non dovevo essere solo

Chi non si sente solo a volte? Incompreso, anche se non ha qualcuno che lo aiuti in un problema o in una situazione, o addirittura che gli apra il cuore senza paura.

“Ed ecco, io sono con te ogni giorno fino alla fine del mondo.” (Mt 28,20)

3. Un Gesù che mi ha confortato quando ero triste

Stanchi, preoccupati o sentiti male. A volte ci siamo sentiti tutti così. ´Ma mi ha fatto vedere quanto è bella la vita, mi ha restituito il sorriso e la gioia.

“Venite a me, voi tutti che siete stanchi e turbati, e io vi darò riposo.” (Mt 11,28)

4. Un Gesù che mi ha rassicurato quando la mia coscienza mi dava fastidio

Quando sappiamo di aver fatto qualcosa di sbagliato, qualcosa di cui ci pentiamo. Quando pensiamo che se gli altri sapessero cosa ho fatto o cosa mi è successo … cosa penserebbero di me?

«Scrivo questo perché tu non pecchi. Ma se qualcuno pecca, abbiamo un avvocato davanti al Padre: Gesù Cristo, il Giusto. (1Gv 2,1)

“In questo sapremo che siamo della verità, e avremo la nostra coscienza pulita davanti a Lui, anche se la nostra coscienza ci condanna, poiché Dio, che sa tutto, è al di sopra della nostra coscienza”. (1Gv 3,19-20)

5. Un Gesù che mi ha detto di non avere paura

Com’è orribile avere paura. Sentirsi minacciati, deboli o fragili e che la soluzione o la sicurezza non dipendono da te.

«Ma subito Gesù parlò loro dicendo: Coraggio! Sono io; non avere paura. (Mt 14,27)

6. Un Gesù che mi ha invitato ad amare me stesso

Guardarmi con amore e non con rimprovero, amarezza o tristezza. Sembra strano, ma a volte sembra che amarsi bene sia la cosa più difficile. Mi viene in mente tutto ciò che ci manca, i nostri errori, imperfezioni, dolore, angoscia …

Cosa devo essere amato? A volte vogliamo essere amati per cose stupide e ci mettiamo così tanto impegno. Gesù mi ama per le cose che meritano veramente di essere amate.

“Gesù, fissando lo sguardo su di lui, lo amava”. (Mc 10:21)

7. Un Gesù che mi ha invitato ad amare gli altri

Riesci a immaginare qualcosa di più bello che qualcuno possa dire: ho scoperto che Dio mi ama perché tu mi amavi? “Vi do un nuovo comandamento: amatevi gli uni gli altri. Che come io vi ho amati, così vi amate anche gli uni gli altri ». (Gv 13,34)

“C’è maggiore felicità nel dare che nel ricevere.” (Atti 20:35)

8. Un Gesù che mi invita a essere migliore

Non per avere successo, ma per essere una persona migliore. L’ideale che abbiamo di essere migliori non è sempre quello che Gesù sogna per ciascuno di noi.

Mi invita a ciò che è veramente utile e dice: “Rallegrati che i tuoi nomi siano scritti nei cieli”. (Lc 10,20)

9. Un Gesù che mi ha invitato ad essere libero

Perché molte volte sperimentiamo che non lo siamo e che ci preoccupiamo molto di ciò che pensano gli altri. Mi ha invitato a liberarmi anche da cose che mi feriscono o rendono più difficile il mio viaggio. Cos’è la vera libertà ? Ce n’è solo uno: quello dell’amore. Quello che mi fa amare, e che è pieno di servizio e di oblazione.

“Per essere liberi, Cristo ci ha liberati”. (Gal 5.1)

10. Un Gesù che ha dato la vita per me

“Non c’è amore più grande che dare la vita per gli amici.” (Gv 15,13-14) E io, in verità, di cuore, non voglio che la morte di Gesù, almeno nel mio caso, sia stata vana.

Ultimo e più importante: ho incontrato un uomo di nome Gesù che mi ha detto: io sono Dio e gli ho creduto. Essendo Dio, posso assolutamente fidarmi di tutto ciò che mi dice, so che adempie a tutto ciò che promette. E non mi ha mai deluso! Che cosa sai Gesù? Con quale versetto ti senti identificato?

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO!

Se stai leggendo questo articolo, è grazie alla tua generosità e a quella di molte altre persone come te. Puoi contribuire con una piccola donazione alla crescita di Gesù è tra noi.

Rimani connesso iscriviti al canale

-

Più popolari

-

Preghiere più lette

-